Saltar al contenido

Milano: Necesito Swisstainable all’House of Switzerland

Prendersi qualche ora per visitare la Casa de Suiza dovrebbe essere nella to-do list di milanesi e non. Fino al 29 mayor, si se puede visitar gratis “Necesito Swisstainable”, la mostra multisensoriale dedicada a la sostenibilità, all’interno di House of Switzerland. Un’iniziativa di Svizzera Turismo per raccontare l’approccio green al viaggio che si se traduce en un excedente de experiencia, senza nessuna rinuncia.

Svizzera Turismo ei suoi partner presentao “Necesito Swisstainable”, un percorso multisensoriale, per raccontare l’approccio green al viaggio, declinato in diversi aspetti che vanno dalla tutela del paesaggio alla valorizzazione della cultura e dei prodotti locali, dall’uso dei trasporti pubblici all’incontro con le persone che tramandano usi e costumi escuela secundaria Viaggiare in modo sostenibile è, quindi, una forma di arricchimento per vivere con più intensità, consapevolezza e pienezza il proprio tempo libero.

L’esposizione, ideata dallo studio Arabeschi di Latte / Francesca Sarti, è organizado como una especie de archivio di oggetti, profumi, suoni, immagini che illustrano il patrimonio naturalistico e culturale della Svizzera ei progetti per preserve tali beni per le generazioni future. Gustando, ascoltando y osservando le tipicità di ciascuna regione, i visitatori possono raccogliere preziosi spunti per esplorare poi dal vivo città e montagne immersed nella natura.

Fino al 29 maggio si può visitare “Necesito Swisstainable” alla House of Switzerland, la piattaforma pop-up di eventi per promoovere la Svizzera all’estero, che quest’anno fa tappa a Milano presso la Casa degli Artisti (de martedì a domenica, losa 12 alle 20).

Percorso multisensorial

L’esposizione è suddivisa in cinque aree per gustare, ascoltare, vedere, sente e toccare con mano cosa sia la filosofia Swisstainable:

  • WATER BAR con degustación de agua y videoinstalación de Johanna Hullar.
  • ARCHIVE WALL, a viaggio tra le destinazioni attraverso manufatti, dati e curiosità.
  • CONNECTION & SOUND WALL, un racconto audiovisual dedicado a tres vistas panorámicas y todo el resto del transporte más capilar al mundo.
  • ARCHIVO DE ALIMENTOS para explorar la biodiversidad y la gastronomía de Ticino, Regione di Berna e Ginevra.
  • ESTACIÓN OLFATIVA, un incontro olattivo con la natura svizzera che rigenera e riempie di energia.

Destinazioni y socio de “I need Swisstainable”

La mostra”Necesito Swisstainable” si se concentra en alcune zone della Svizzera e su alcuni partner che da sempre puntano a coniugare l’offerta turistica con la tutela del paesaggio. Si puede explorar curiosidades e itinerarios relacionados con el mundo del transporte público y tres vistas panorámicas, como Glacier Express, Bernina Express y Trenino Verde delle Alpi, se aprovecharán antes de la energía hidroeléctrica y permitirán una exploración lenta del territorio. . Treni, autobus, battelli e ferrovie di montagna reachno ovunque rendendo, quasi, superfluo l’uso dei mezzi privati ​​​​a tutto vantaggio dell’ambiente.

Si può explorarlo Cantón del Tesino con la sue gastronomic specialità y la sue iniziative per scegliere una vacanza all’insegna del rispetto ambientale, economico e sociale. Ticino Turismo pone en evidencia, per esempio, il fiorire dell’agricoltura biologica nel Mendrisiotto, la riscoperta dei mais autoctoni, i chemini accessibili ai disabili oi luoghi energetici per rigenerare corpo e mente comme la cascata della Piumogna o il Parco San Grato.

Si può viaggiare virtualmente a interlaken, fra i laghi di Thun e di Brienz, alla scoperta di acque cristalino, tradizioni e oasi naturalistiche. Vicino a Brienz c’è il Museo all’aperto Ballenberg che custodisce fattorie e fa rivivere gli antichi mestieri. Al Trauffer Erlebniswelt, di prossima apertura, si scopre l’arte dell’intaglio del legno con la possibilità di partecipare a dei laboratori. El Hotel Giessbach, inmerso en un parco di 12 ettari, ha arredato le camere con mobili donati da privati ​​​​e serve nel ristorante le verdure di stagione del suo orto e miele della sua apicoltura.

Il lato urbano della Svizzera è ben rappresentato da Ginebra, la “capitale della pace” e primo cantone svizzero ad aver adottato, già nel 2001, una legge per lo sviluppo sostenibile. Con 50 parques y 310 jardines, el área de Ginevra es rica para el 20% del verde urbano. Al parco La Grange si possono avvistare pecore al pascolo: una’iniziativa dell’Amministrazione cittadina per curare il verde urbano e portare “la natura in città”. Il Lago di Ginevra, con le sue spiagge y le varie attività sull’acqua, è non solo un polo di attrazione turistico ma anche una fonte di energia pulita visto che le sue acque vengono usete per raffreddare e riscaldare gli edifici del centro. Nei luoghi pubblici è bandita la plastica monouso e il 97% dei ginevrini beve quotidianamente l’acqua del rubinetto, ottima ed ecologica.

Nell’archivio della sostenibilità figurano anche aziende innovative, come Mammut, che trasforma vecchie corde per alpinismo in T-shirt, estraendo la poliammide, per allungare il ciclo di vita dei suoi prodotti e ridurre gli scarti.

A %d blogueros les gusta esto: