Saltar al contenido

Roger Federer en la mesa: dieta, piatti preferiti, abitudini en la mesa

Instagram feliz

Este contenido también se puede ver en el sitio del que procede.

Shottino di aceto e la sera champagne!

E se la giornata comincia con i cibi dolci (“Ho un debole per i waffles con frutta fresca, specialmente nelle giornate di match”) a cui aggiunge poi un caffè, del succo di frutta fresco, e uno ‘shottino’ di aceto (perché aiuta a prevenire gli infortuni muscolari e l ‘ alkalinità del corpo), a bordo campo più volte l’abbiamo visto addentare una barretta o un plátano per ricaricarsi, grazie alla concentracion di carboidrati e potassio. La sera si concede persino anche qualche bevanda alcolica, non solo quando festeggia un successo. Tra le sue colaboración anche una con una maison di champagne… Il campione ha sempre cercato di alternare i carboidrati fra pranzo e cena, mangiando tantissima verdura e frutta. Insomma, Roger Federer no ha mai seguido una dieta específica. Come si vede dai suoi gusti in materia di ristoranti, che non nasconde postando su IG diversity foto che lo ritraggono mentre mangia.

Instagram feliz

Este contenido también se puede ver en el sitio del que procede.

Dieta a base de helado

Roger Federer è reed ghiotto di biscotti, di dolci, di cioccolato y… di gelato. Una volta ha confessato di potersi nutrire anche solo di quello… E infatti di oggi la notizia che gusto 17 celebra la leyenda del tenis con una edición limitada de gelati ispirati alle origini del campione svizzero, alle sue passioni culinarie e ai campi – quelli verdi di Wimbledon – che ne hanno segnato la crescita fino a diventare leggenda. Una passione quella per il gelato che non ha mai nascosto:

“Andrei avanti anche per dieci giorni di fila a mangiarli, davvero, non c’è problema. Sono fortunato, il mio metabolismo mi permette di non stare mai troppo attento. Mi auto regolamento da solo, soprattutto in certi periodi particolari, Durante i tornei, se sono infortunato o ho un calo di forze”.

E da domani, cosa mangerà Rey Roger?

“Ho semper fatto molta attenzione al cibo, anche al quando e al quanto. diciamo che sono extra sin gluten. Ma nello stesso tempo, cibo e bevande, sono fra le cose belle della vita, e voglio godermele, non cambierò proprio ora”. Certo, si sa, il metabolismo di uno sportivo va ralentando quando si concluye l’attività agonistica, ma Roger, tutto sommato, è ancora giovane e sicuramente lo terremo d’occhio. Perché in molti adesso lo chiameranno per girare altri spot e per firmare nueva colaboración, no solo deportivo – magari ancora ai fornelli. Teniamolo d’occhio!

A %d blogueros les gusta esto: