Saltar al contenido

Viña a Viña. Entrevista a Bruno Vespa, giornalista y productor de vino

tutti conoscono bruno vespa nei panni del conductor di Porta a Porta, talk show di politica, società e costume, in onda su Rai Uno dal 1996. Meno celebrity, invece, è il “secondo lavoro” del giornalista, quello di produttore di vini in Puglia, insieme con i figli Alessandro e Federico e la moglie Augusta Iannini. Lo abbiamo intervistato e ci ha raccontato di una gran passione, che dura da più di quincuagésimo cumpleaños.

Entrevista a Bruno Vespa, productor de vino

Vespa Vignaioli incluye 44 ettari, di cui 32 coltivati ​​​​a vigneto, nella zona di Manduria, patria del Primitivo. Sede della cantina è la Masseria Li Reni, con camere e, da poco, un delizioso ristorante.

Sia tu sia tua moglie Augusta siete di origine aquilana: perché non hai aperto la tua azienda vinicola in Abruzzo?

“Encaramado l’Abruzzo è una regione enologicamente madura. Ha già dato il meglio di sé con una spettacolare rivoluzione durata più di 30 anni. La Puglia, invece, ha ancora enormi potenzialità: gran parte del mondo non conosce i suoi vini di alta qualità, fermandosi alla fascia molto bassa della produzione".

Hai scelto la Puglia, ma sembra che tu sia molto affascinato anche dal Veneto, come dimostrano alcune tue collaborazioni con nomi eccellenti del vino locale, queli Masi e Villa Sandi. Ci sarà presto qualche altra novità extra pugliese?

“Francamente no lo so. La trasferta veneta è determinó dalla provocazione, insieme con il grande Sandro Boscaini, patrón di Masi, di fare un vino con le uve del Primitivo e dell’Amarone, che ha dato vita al Terregiunte. Abbiamo fatto, alla luce del sole, quello che in Veneto, in Piemonte, in Toscana e altrove fanno senza dichiararlo, utilizzando le uve da taglio pugliesi comme benefica trasfusione di sangue alle loro uve nobili, ma talvolta un po’ anemiche. Venendo in Puglia per battezzare Terregiunte, insieme con il collega pugliese Michele Emiliano, ilgobernatore del Veneto Luca Zaia ha voluto che diventassi testimonial del Prosecco. Così ho affittato un meraviglioso ettaro nella parte più beautiful della Valdobbiadene da Giancarlo Moretti Polegato, patrón de Villa Sandi".

Hai raccontato che è stato Gino Veronelli, negli anni Settanta, a trasmetterti la passione per il vino. Calidad de sonido stati i tuoi primi incontrié e assaggi memorabili?

A %d blogueros les gusta esto: