Saltar al contenido

Tagano: el timballo siciliano che llego da Aragona

Il nome viene da tegame perché si cuoce in una pentola di terracotta (en siciliano: taganu). Él tagano di Aragona, en la provincia di Agrigento, pertenece a la categoria dei timballí e, anticamente, si se prepara con el pan ms firme. En ese territorio, famoso por le miniere di zolfo, fra cui la Taccia Caci che perteneció a la familia de Luigi Pirandello, durante la finca è posible banquetear al Simposio degli Dei, mix di musica, danza, mitologia, enogastronomia con la regia di Marco savatteri.

Nel marzo scorso, il Tagano di Aragona è stato inserito nel registro dei PAT (prodotti agroalimentari tradizionali) come racconta rosario pendolinopresidente de Pro Loco Aragona e imprenditore agricolo che, con la sorella María Luisa, è l’anima e il motore di Terra Dunci. Insegna che nasce come panificio e produce fra le altre cose il Tagano. “Si me cuentas una historia privada de mezzi vissuta nel Seicento volesse prepara un plato especial para la familia con motivo de Pascua: mise insieme pane secco, uova e formaggio primo sale e inventò il Tagano”, dice Pendolino, che lo confeziona su ordinazione . “Ogni family ha la peropria ricetta e, ancora oggi, lo porta a cuocere nei forni del paese. Per devozione si consuma il sabato santo, ma ormai si trova dappertutto, nei panifici come nei ristoranti. Va servito a fette, anche freddo e si conservado en frigorifero per alcuni giorni. Si può anche congelare".
Il prezzo medio del Tagano di Aragona è sui 18 euro al chilo.

Ricetta

A %d blogueros les gusta esto: