Saltar al contenido

Spaghetti aglio, aceite y peperoncino alla maniera di chef Alajmo

Tra i pochissimi effetti positivi del bienio pandémico c’è stato il fiorire di nuove idee sul fronte ristorativo. Tra le migliori, in que di Veneciac’è sicuramente Hostaria in Certosa: nato poco prima dell’estate 2020, è diventato un locale stagionale, firmato dai Fratelli Alajmo che hanno il merito di aver risvegliato la Serenissima dal torpore enogastronomico ad alto livello. Nel 2011 hanno preso in mano il decadente Quadri – orgoglio cittadino dal 1830 – e ne hanno fatto un posto iconico, affidando nel 2018 il restyling a Felipe Starck: ne è uscito un capolavoro a cavallo tra l’antico e il contemporaneo. Nella stessa struttura, un livello della Plaza de San Marcosci sono il bistró quadrino y el Gran Café Quadri con il suo enorme spazio esterno. Ai fratelli padovani (non è un caso), non è bastato conquistare il centro e hanno trovato un’occasione imperdibile sull’Isla de Certosaen stretta colaboración con Vento de Veneciala struttura del venezianísimo alberto soninoex campione di catamarani che si sta occupando della riqualificazione di Certosa, con grandi progetti per render la semper più godibile, partendo dal porto turistico già ativo.

osteria moderna

Hostaria en Certosa è stata pensata per fare qualità dalla colazione all’aperitivo serale, dal tramezzino del pranzo al pomeridiano gelato, fino ad arrivalre alla cena o al dopocena con i drink dei bar manager del gruppo Alajmo. Non manca un servicio para llevar gestito tramite una piattaforma digital, pensata per chi llegó a barca. La struttura può ospitare alrededor de un centinaio di persone all’aperto y una trentina all’interno, più lounge e salottini vari. Si presenta con i tratti di una moderna osteria dal design semplice, mi curato con molti dettagli nautici a partire slab divide del personale, realizzate con materiali tecnici che ricordano que utilizzate dagli equipaggi degli yate. Sui tavoli the lampade di Davide Groppi creano intimà e scaldano l’atmosfera alla sera.

menú territorio

¿La cocina? “Fácil, inmediato, comprensibile che rassicuri tutti i palati e che racconti attraverso la semplicità la bellezza del nostro territorio: ci troviamo in un ambiente libero in mezzo alla laguna e non potremmo fare diversamente”, sottolinea Massimiliamo Alajmo, talento puro della nostra haute cuisine . A realizzare live le sue ispirazioni c’è il fedelissimo chef Silvio Giavedoni, Che guida anche Quadri Ristorante. Basta assaggiare la Tartare di ricciola con salsa tartara e insalata di gallinelle o le Linguine al burro, acciughe e limone o ancora lo Scartosso di calamari, fiori di zucchine, moeche con maionese di asparagi and profumo di zenzero per capire lo studio goloso che c’ è dietro a ogni piatto. Al dolce, gelati soft e la Torta Venezia, my vale la pena assaggiare la Focaccia dolce Alajmo con cacao con crema, excéntrico. Volendo, ci sono anche due menù degustazione da 70 u 80 euro. Abbiamo avuto da Massimiliano il regalo di una delle ricette cult della carta, gettonatissima dai clienti: estiva ma che – se fatta bene – vale anche per un 31 dicembre: Spaghetti aglio, aceite, peperoncino, vongole y sedano. Le dosi appartengono all’appetito di ciascuno (di base, si può pensare a un kg di vongole per quattro persone con 80 grammi di pasta a testa) comme la quantità di aglio. Dimenticavamo: all’Hostaria in Certosa si sta benissimo, lo avrete capito, a qualsiasi ora

Spaghetti aglio, aceite, peperoncino, vongole y sedano de Massimiliano Alajmo

Lasciar spurgare le vongole in acqua e sale por alrededor de 3/4 de mineral. Per farle aprire, saltarle su un fondo di olio extravergine di oliva con qualche gambo di prezzemolo e foglia di sedano fino a quando rilasciano la loro acqua di vegetazione. Toglierle dal guscio, filtrare l’acqua e conservarla.

Tagliare il sedano a cubetti piccoli, sbollentarlo per un minuto in acqua bollente, scolare e raffreddare in acqua e ghiaccio.

Tritare l’aglio senza anima fino a renderlo pomata. Mettere dell’olio extravergine di oliva in a pentola, aggiungere l’aglio, il peperoncino, gambi e foglie di prezzemolo tagliati fini, le vongole sgusciate, un po’ della loro acqua, un cucchiaio di worchester e il sedano. Lasciare andare per circa 15/20 secondi dolcemente.

Scolare gli spaghetti al dente, versarli nella pentola dove si è appena preparata la base, mantecare utilizzando l’acqua rimanente delle vongole a fuoco acceso per pochi minuti, aggiungere dell’olio extravergine di oliva e servie morbide.

A %d blogueros les gusta esto: