Saltar al contenido

SCIM 2022: Italia será el escuadrón del mangiar bene e sano

Cinque ministri, ledivise bianche ei cappelli dei cuochi che spiccavano fra i completi scuri dei funzionari e dei diplomatici, la Sala delle Conferenze internazionali della Farnesina illuminata dal gigantesco lampadario appeso all’elegant controsoffitto in ceramica realizzato da pietro cascella. Viernes 18 de noviembre è stata presentata con la solemnità delle grandi occasioni la VII edición della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (SCIM), título quest’anno “Convivialità, sostenibilità e innovazione: gli ingredientei della cuisine italiana per la salute delle persone e la tutela del pianeta”. Un appuntamento che quest’anno ha previsto lo svolgimento di 1.200 eventi in 137 sedi diplomatiche.

La presenza di cinque ministri all’incontro moderato da Maddalena Fossati Dondero, directora de La Cucina Italiana, media partner dell’evento, e aperto dal Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, lorenzo angeloniè stata subtilo sottolineata dal Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale antonio tajani. “Questa non è una parata di reppresentanti del Governo”, ha detto Tajani,” stare insieme qui servie a dimostrare la visione compllessiva dell’Italia su ciò che deve fare oggi e nei prossimi anni. L’azione del Governo deve dare forza, prestige e risultati economici al nostro Paese. Reach i cuochi sono important part di questa strategia, sono i nostri ambasciatori e sostenere la cucina italiana nel mondo significa dare un messaggio politico precision: fare dell’Italia un protagonista, esportando i nostri prodotti, la cucina di qualità e la dieta italiana. Cuando un cuoco italiano va a lavorare en un gran albergo nel mondo, qué cuoco fa politica estera”.

(ph Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale)

A %d blogueros les gusta esto: