Saltar al contenido

Piadina: los 20 arroz più buone

Ogni scusa è buona per mangiare la piadina. Prima la finca y la spiaggia y la vacanze romagnola; ora il rientro e la necessità di cibi rapidi, ma confortevoli. Encaramado, che sia lavoro o scuola, siamo rientrati tutti alla normalità. Sveglia presto, giornate piene e talvolta frenetiche, pranzi mangiati al volo o quasi. Ma ci sono cibi che, pure mangiati un po’ frettolosamente, possono rallegrarci la giornata e risolvere il pranzo con gusto. Uno di question è la clásica piadina romagnola, la cui bellezza è la versatilità. Che la si scelga nel suo classico crudo and squacquerone o più ricca e gourmand, la piadina è siempre una ricetta fácil, veloce e salva pranzo.

La piadina romagnola

los arroz de piadina romagnola è uno dei capisaldi della nostra tradizione gastronomica regionale tanto da essere tutelata dall’IGP. Se per l’impasto ci sono delle regole, sulla farcitura prevalgono gusto e fantasia. La piadina romagnola, caña chiamata piadaa un bandeja de pan senza lievitazione tipico della Tradición gastronómica de Romaña; Residencia en harina, agua, strutto oppure olio extravergine, che viene cotto su piastra o su testo; perfecto del relleno con formaggi y salumi oppure da utilizzare al posto del pane. Una bontà unica che ha origini antiche nelle romagnola field as piatto povero; oggi diventato uno street food simbolo della cucina italiana nel mondo.

La transformación de la piadina

Tradizionalmente (fino agli anni Quaranta) era fatta solo con harina de frutas, puntalsal y agua. El espesor será de 1,5-2 cm y el diámetro superava i 40 cm: le grand dimensioni erano legate al fatto che le famiglie erano mediamente composte da una decina di persone. Veniva cotta su teglie di divers argille. Dagli anni Cinquanta en poi le dimensioni y lo espesor si ridussero a 25-30 cm y 0,5-1 cm rispettivamente. Si passò poi a usare teglie di terracotta. Dagli anni Sessanta si diffuso teglie in ghisa, hierro Oh aluminio, che, avendo una maggiore conducibilità, potevano essere usete sopra la fiamma del gas, consentendo la cottura della piada in qualunque cucina. Per evitare che, nel corso della cottura, si formino all’interno bolle di vapore, la piadina viene perforata inicialmente con forchetta en piu punti. Se ben cotta, deve presentare el característico chiazze color mate Puede que no. Dopo la cottura, per qualche minuto deve disperdere umidità dall’interno, perciò va tenuta verticalmente ben esposta all’aria, spesso in apposite rastrelliere in legno. La piadina romagnola varía ligeramente de tejas a tejas. Nel Forlivese e nel Cesenate è spessa ed è più grande rispetto alla variant imolese (la quale è grossa e piccola, ampia come una mano aperta).

20 piadinas salva pranzo buonissime

A %d blogueros les gusta esto: