Saltar al contenido

Milano Fashion Week, i 5 posti preferiti dalla moda

È iniziata la Semana de la moda de Milán e in questi giorni la città vibrate di stilish people che, a parte scambiare spesso il marciapiede per una passerella, è pronta a invadere i migliori locali del centro. Perché Milano durante la semana de la moda recuperará la atmósfera de è propria, quella di una grande metrópoli che reclama sua identità di capital della moda italiana e semper più internazionale. Una città aperta al mondo, anche i fatto di cibo. Non a caso negli ultimi anni, a partire dall’Exposición 2015 (“Nutrire il pianeta, energia per la vita”) ha visto abrir quasi spasmodiche di ristoranti, bar de comida callejera (…), quasi tutti di medio alto livello, diventando la quinta provincia più stellata d’Italia con 16 ristoranti (dopo Napoli, un cupo 30, Roma, un cupo 20, Bolzano con 19 estrellas y Cuneo con 18).

Per quest usciredurante el Semana de la moda de Milán è anche un’occasione per provarne qualcuno, magari sedendo accanto al tavolo di super star della moda. Tra una sfilata e l’altra, oa fine serata, fino al 28 febbraio Milano nella sua veste food city è pronta ad accogliere buyer, modelli/e, perché no, anche stilisti, offer menù classici o rivisitati, espressione più autentica della cucina italiana , o più à-la-page como la tendenze del momento richiedono. Per i comuni mortali uscire in questi giorni, magari non è il massimo, ma da qualche tempo in città hanno (ri)aperto vecchi e nuovi locali, ognuno diverso dall’altro, proprio per accontentare la richiesta della clientela. Eccone cinque, quelli che il mondo della moda ha semper frecuentato o ha già battezzato come the place to eat.

«C’è qualcosa di Milano che mi emoziona deepamente: il romanticismo delle tortuose strade acciottolate, la ricca patina delle antiche facciate e dei balconi in iron beated, il mistero dei cortili nascosti e dei piccoli caffè, il suono delle campane che segnano l’ ora e uno stile di vita che procede con un passo un po’ più lento e personale." Così scrive Ralph Lauren per spiegare l’apertura del suo primo bar a Milano. Si parte proprio da qui per il fashion tour gastronomico in città, per proseguire con quelli storici e iconici, dalla pasticceria Marchesi 1824 al più modaiolo Ceresio7 ed Emporio Armani caffè. L’attenzione è tutta per il buon cibo. Che sia american style, della tradizione regionale o focalizzata sui piatti della cucina contemporanea, il motto è semper e comunque: “La buca l’è minga straca se la sa nò de vaca” (La bocca non è mai stanca se prima non ha il sapor del formaggio…). Buena settimana della moda!

El bar de Ralph Lauren – Nacido en EE.UU.
Il luogo narró una marca che ha fatto la storia della moda Made in USA. Qui la classica cucina americana la fa da padrone, perlopiù ispirata ai piatti preferiti dello style: il menù incluye i traditional hamburger, gli iconici mini lobster rolls y le insalate di granchio and aguacate, il tutto completo da una vasta selezione di vini e cocktail. Per che preferisse cominciare bene la giornata, qui si può fare anche colazione; Oppure a merenda di metà pomeriggio scegliendo i dolci legati alla cultura americana como muffin, biscotti profumati, fraganti canela rolls. Il tutto avvolti dalla atmosfera in stile cottage, cara al brand: legno abbinato al bronzo e ferro beaten, opere e oggetti d’arte, quadri che raffigurano beaten di caccia, rigurosamente a cavallo.

Ristorante Torre Milano – Estilo de vida
Situato al sesto piano dell’edificio della Fondazione Prada, è il luogo ideale per l’aperitivo, cena e dopo cena. Lo spazio è molto ampio (250 mq), progettato nel 2018 dall’architetto Rem Koolhaas, conta sula presenza di opere d’arte ed elementi di design che lo rendono un luogo dallo stile straordinario. La terrazza e le sue ampie vetrate, inoltre, rivelano una prospettiva inedita sulla città. La proposta gastronomica ofrece un menú 100% italiano. Tutti i piatti si ispirano ovviamente alle migliori tradizioni regionali. I postre reinterpretano i grandi classici della pasticceria. Ad acompañamiento il tutto una selección selectione di vini, composta da etichette italiane e internazionali.

Emporio Armani Café e Ristorante – El icónico
Lo stile rilegge elementi degli anni 30 en chiave moderna. Al piano terra ci sono caffetteria e bistrot, con una propuesta che va dalla colazione all’aperitivo, dalla pasticceria fresca a piatti mediterranei come spaghetti al pomodoro e tonno scottato con salsa puttanesca e cianfotta di verdure. Al piano superiore, il ristorante vero e proprio con un menu più ricercato

Ceresio7 Piscinas & Restaurante -Lo horizonte
Sulla magnifica terrazza del palazzo storico dell’Enel, sede del gruppo Dsquared2, nasce il Ristorante Ceresio 7. La spaziosa sala interna, affacciata sul moderno skyline del nuovo central direzionale e delle Varesine, è arricchita dalla presenza di due piscine e da una terrazza con vista che permite agli ospiti di gustare la creación del Chef Elio Sironi al aire libre circumdati dal verde. La Regia è affidata ai “padroni di casa” Edoardo Grassi, Luca Pardini y Marco Civitelli. Il menù ormai consolidato punta su “semplicità esigente”, quindi la riscoperta di grandi classici della italiana cooking, alcuni rielaborati per valorizzare la concretezza dei sapori e la consistencia dei piatti.

Marchesi 1824 – La tradición
Fedele alla sua storia e tradizione, Marchesi 1824 è una delle più antiche e rinomate pasticcerie di Milano. Dai piatti salati appena sfornati ai dolci, tutti finemente presentati e confezionati secondo gli standard esigenti del marchio, è considerato un punto di riferimento per la qualità della sua pasticceria, i suoi tipici cioccolatini e il suo classico panettone milanese, frutto di quasi due secoli di ricerca e passione. Tre sono i negozi, dallo storico in corsa Magenta al più modaiolo sin via Monte Napoleone. Per chi ha voglia della classica vista, ce n’è uno anche al Duomo, en Galleria Vittorio Emanuele II.

A %d blogueros les gusta esto: