Saltar al contenido

La ricetta per la crema pasticciera di base e alcune varianti

La crema pasticciera può dare dipendenza. y asado. Alzi la mano chi non la pensamiento così. Fácil de preparar, è un must per ogni amante dei dolci hecho a mano. Easy my infingarda, as the più beautiful delle das può essere, se non le si presta la giusta attenzione Durante ogni fase di esecuzione. Pena il buttare via tutto, irrimediabilmente. Perché, tra le altre cose, nella preparazione dei dolci, la regla numero uno è la precisione. Utilizzata per guarnire bignè, torte crostate con frutta, pan di Spagna, dolci al cucchiaio o dolci di pasta sfoglia, di questa crema ne esistono diversas variantes.

La crema pasticciera tradicional si se prepara così:

Ponete en un tegame 500 ml di latte (o 400 ml e 100 ml di panna, o se siete molto golosi vi consigliamo di optare per mezzo litro di panna). Raschiate i semini di un baccello di vaniglia e une entrambi al latte o panna, oltre alla scorza grattugiata di un limone, rigurosamente non trattato e preferibilmente origining dalla Costiera Amalfitana (sono più profumati). Tenga cuidado de evitar la parte bianca della buccia, darebbe un sapore sgradevole al composto.

Ponlo tutto a cuocere a fuoco lento, senza che raggiunga il bolloré, altrimenti potrebbe raggrumarsi tutto e dovreste buttare via il composto. In un’ altra ciotola, montate 5 tuorli con 120 grammi di zucchero, bianco o di canna, secondo i vostri gusti. Il secondo ha cristalli più spessi che potrebbero avvertirsi in bocca.

Per questa operazione potete ricorrere a un semplice cucchiaio di legno, mescolando dall’alto verso il basso pour incorporation più aria possibile, ou utilizzare una frusta elettrica: ridurrete i tempi di lavoro e otterte un impasto più omogeneo.

Quando zucchero e uova saranno ben amalgamate, aggiungete, a filo, circa 40 grammi di farina bianca o amido di mais, mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi.Togliete la bacca di vaniglia dal latte, une a questo punto i due composti e riportate sul fuoco per un paio di minuti, continuando a mescolare con la frusta.

Terminata questa operazione, potete trasferire la crema in a ciotola, coprendola with a pellicola trasparente proprio a contact with il composto, per evitare che si form a patina dura. La crema così preparata può essere utilizzata subtilo o conserveta in frigorifero per due o tre giorni.

Variación: crema pasticciera con il pistacho o con la nocciola

Per farcire bignè irresistibili, alla ricetta tradizionale della crema pasticciera, si possono unire, a freddo, circa 50 grammi di una crema di pistacchi di Bronte, facilmente reperibile anche nei supermercati più forniti. Mettete poi questo composto en una bolsa con bolsillo con il beccuccio zigrinato e riempite bignè o torte crostate. Su queste ultimate, una volta cotte, potrete poi aggiungere una granella di pistacchi, di mandorle, o scaglie di cioccolato fondente.

A %d blogueros les gusta esto: