Saltar al contenido

La pizzería migliori en Italia 2023: la clasifica

EL pizza migliori de Italia 2023 por 50 mejores pizzas: yo masanielli de Francesco Martucci di Caserta (Ce) e 10 Pizzería Diego Vitagliano di Napoli ganó ex aequo la classifica. Segundo posto a simone padado de I Tigli di San Bonifacio (Vr) y terza posizione per Seu Pizza Illuminati desde Roma.

La premiación 2023

Le poltrone rosse del Teatro Argentina di Roma hanno accolto una platea d’eccezione: i migliori pizzaioli italiani premiati questa sera nell’ambito della classifica dei 50 Top Pizza. Un red carpet diffuso nella platea dello storico teatro situato di fronte ai resti di quattro templi romani risalenti ad età repubblicana.

E così i protagonistai delle migliori 100 pizzerie del nostro bel Paese (selezionate tra 100 mila esercizi) sono sfilati sul palco romano durante la presentazione curata da Federico Quaranta. Una “macchina da guerra” ormai rodata, quella ideata da Luciano Pignataro, Albert Sapere e Monica Guerra, ideatori della guida ai place to be dei lievitati che anno dopo anno, dal 2017, incorona i top player dell’Italia e, in differenti eventi , del mundo. Fare sacrifici, non fermarsi, dedicare la propria vita a questo mestiere: questo il messaggio comune dal podio del palco da cui trapela l’emozione dei vincitori.

La clasificación 50 Top Pizza tiene en cuenta todos los estilos del piatto italiano más famosos y apreciados en todos los continentes: dalla pizza napoletana a quella degustazione, alle pizze in teglia. E una proposición tal Pizzarium de Gabriele Bonci si confirma La Migliore Pizza en Viaggio en Italia per il quarto anno consecutivo: secondo Lievito Pizza, Pane, de Francesco Arnesano en Roma; tercera posición por Pizza Campana En Teglia de Daniele Campana en Corigliano Calabro, en la provincia de Cosenza. Insomma, la capital de la pizza al taglio en Italia, si conferma Roma.

Premi speciali, oltre la classifica

EN gabriele bonci va y él Premio Città di Roma per il lavoro e l’impegno portato avanti da questo romano pizzaiolo: “Il 9 luglio – dice Bonci dal palco – ho festeggiato i 20 anni del mio Pizzarium. Un percorso bello, a tratti difficile, ma per il quale voglio dire grazie ai miei colleghi, a chi ha sopportato i miei delirii, a Roma. Il mio desiderio adesso è che l’agricoltura romana riesca a entrare semper più nel mondo della pizza perché è una parte fundamental della cultura di questo territorio”.