Saltar al contenido

Il ritorno del pesce povero

Chi siete?

«Siamo un piccolo progetto e vogliamo rimare tale. Il progetto nasce quando è iniziato il fermento intorno al mondo della sostenibilità. Ci siamo resi conto che cera uno spazio scoperto: quello dell’ittica. sostenibile e cosa potesse diventare. Noi veniamo da Termoli, en Molise, che ha una marineria abbastanza piccola: composta da una quarantina di barche. Per cui siamo partiti dalla tradizione, legandoci a quella che era un antica tradizione termolese, quella della Scaffetta. È una tradizione arcaica che si tramanda di padre in figlio da secoli, in cui l’ultima cala dell’ultimo giorno di pesca (giovedì) if divide tra marinai ad uso personale. 10 di sera e tornando alle 10 del giorno dopo, poi lasciano il pesce e ripartono. Noi non abbiamo fatto altro che cambiare il nome dialettale e trasformarlo in Fishbox, oggi concetto più fruibile a tutti, offer al consumatore finale l’esatta fotografia di ciò che il mare ofrece en ogni stagione dell’anno, racchiudendo quindi in sé il concetto di sostenibilità per eccellenza. Chi compra da noi sa che in ogni stagione comprerà quello che il mare ofrece, e si adatta. «

Come funziona il mondo della pesca oggi?

“Il pesce che si può comprare tutti i giorni non è la fotografia di quello che il mare ofrece, ma di quello che ofrece il mondo. Se si fa attenzione alle etichette, lo si nota. Se si vuole pensare in ottica sostenibile si deve capire che il pesce vive le sue stagioni, esattamente comme la frutta e la verdura. Oggi circa il 50/ 60% di quello che viene pescato, viene ributtato subito in acqua perché non trova mercato. A fronte di questo avviene un’importazione del 60/70% di pesce da tutto il mondo perché non c’è domanda di pesci meno nobili, benì a gran consumo alimentare di quelli rinomati (tonno, salmon etc.). Noi oggi proponiamo stocchi di pesce che vivono regolarmnete i loro cicli naturali. Scegliendo questo metodo si riducono molto le specie a rischio come gli squaloidi (tonno, razza, etc.). Questi pesci, essendo di grande taglia, assorbono i metalli weighti, a differenza dei piccoli pesci che ne assorbono molti meno. Se riesci a creare un equilibrio tra chi pesca e chi compra crei un meccanismo virtuoso”.

A %d blogueros les gusta esto: