Saltar al contenido

Gragnano 2022 celebra la pasta tra storia, el spettacoli y los productos típicos

Sapete posado allí pasta de Gragnano è così speciale?

Encaramado aquí sono degli ingrediente únicocomo elregado utilizzata che sgorga alla base dei Monti Lattari – poi, la ventilación garantiza una asciugatura perfetta e naturale permettendo di conservare le caratteristiche organolettiche del grano. A quest, if aggiunge la cura dei particolari, dalla scelta delle semole migliori alla creazione di semper plus accattivanti formati, dal controllo delle provenienze all’assistenza di chef nel fornire ricette della tradizione napoletana.

E proprio per celebrare uno dei prodotti italiani più amati al mondo, dal 9 all’11 September è andata in scena a Gragnano la festa della pasta nella sua 20° edizione, evento organizado por el Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP che ha già rinnovato l’invito alla manifestazione nel 2023, quando festeggerà i 10 anni dall’ottenimento del marchio IGP. Risale, infatti, al 2010 il primo riconoscimento della Pasta di Gragnano IGP, poi completato a livello europeo nel 2019.

Affermatasi negli ultimi due secoli come la migliore pasta al mondo, con il disciplinare di produzione oggi in atto, alcuni segreti di lavorazione sono stati codificati: le trafile in bronzo, i tempi di asciugatura, le caratteristiche delle semole, l’impasto fatto necessariamente con el acqua delle sorgenti di Gragnano, acqua particularmente pura e leggera in quanto filtrata dal massiccio dei Monti Lattari per oltre 1000 m. Essa, impastata con la sémola, è l’unico ingrediente della fabrication della pasta, che legata al suo territorio, ha permesso di ottenere l’IGP della pasta.

Gragnano 2022, la fiesta de la pasta

Durante la manifestazione, sugestiva la visita alla Valle dei Muliniluogo carico di fascino e culla della ancestrale memoria della Gragnano di una volta e oggi al centro di un rinnovato interesse con riguardo alla ricca biodiversità rinvenuta.

Nei tre giorni tutta la città è stata coinvolta con postazioni scheche con attori e teatranti, raffigurazioni dal vivo di scene di film, momenti e volti che hanno raccontato le diversity anime della pasta, l’unica di semola di grano duro a poter vantare il marchio IGP.

No sono mancati showcooking y degustación con la partecipazione di 18 chef campani di cui 13 gragnesi e di questi 5 stellati, alla scoperta delle loro propone la firma a base di pasta, porque come sempre al Pasta Hub Le Fusillarecustodi della tradizione gragnanese della lavorazione a mano della pasta, hanno deliziato grandi e piccini con le loro storie e con le loro creazioni.

yo taller en la cocina si è parlato di temi riguardanti l’attualità, tra cambiamento climatico, metaverso, dieta mediterranea e ultracentenari hanno registrato il tutto esaurito.

Ad acompañar la propuesta sobre la base de Pasta di Gragnano IGP, altre eccellenze italiane tra formaggi, vini e prodotti tipici: oltre quelli campani (Mozzarella di Bufala, Ricotta di Bufala, Provolone del Monaco, Colatura di Alici di Cetara e dei Produttori Dop Penisola Sorrentina), anche il consorzio del Grana Padano, del Gorgonzola e Origen Italia, la associazione dei Consorzi italiani.

Momento di grande emozione e riflessione sociale quello della consegna del premio “Città della pasta”. In seguito alla tragica vicenda che ha coinvolto Alessandro, il tredicenne morto il primo september proprio nella cittadina campana, dopo essere caduto dal balcone, il premio “Gragnano, città della pasta”, è stato consegnato all’association no profit “Tarifa X Beneficio”, attiva nella lotta al bullismo, al cyber bullismo e allaviolence di genere.

A %d blogueros les gusta esto: