Saltar al contenido

Frittelle di Carnevale, 20 arrozitos mangiare en suelo boccone

Soffici, pedante, entretenida y hermosa: stiamo parloteando delle carnevale frittelle. Impossibile non farle e agradarle, perché sono veri peccati di gola cui è vietato resistere. Almeno en questo periodo.

Tutte la manera de la frittelle

A vederle sembrano uguali, ma ognuna ha forma e vita propria ed è questo che le render così simpatiche e amate da tutti. Reed se irregolari, con protuberanze, bolle e gobbe “ogni frittella è bella a mamma sua”. E così quando ci liberiamo dalla ricerca de ella perfezione possiamo por último divertirci in cucina, coinvolgendo i più piccoli ei più pasticcioni de ella famiglia. Il segreto delle papagayo forma diversa sta tutto nell’impasto, che può essere più liquido o consistente. Una cosa le accomuna: a tutte è imposible decir di no. Atención però alle dimensioni, perché se sono troppo grosse, potrebbero non cuocere bene al centro.

Tutti i sapori delle frittelle

All’apparenza simili, bisogna assaggiarle per scoprire sapori e consisnze diversi. In questa si sentono le noci, in quella il cioccolato, in una le patate, nell’altra le spezie. Per chi ama le note frizzanti, le abbiamo fatte con limone e zenzero. Ma anche con pera e mela, per fare più succulenta la pastella. Con ananas e cocco per gusti esotici y con l’uvetta per quelli classici. Perché con la freschezza de ella frutta il fritto diventa più buono e leggero. E ancla più goloso.

Perfette frittelle frittelle

Partiamo dal recipiente, è consigliabile l’affixita Pentola por frituradi ferro, conosciuta in gergo ven cubeta por fritto, con due manici, a sponda alta un po’ svasata. Se non l’avete in casa potete usare la classica friggitrice o una pentola in ghisa o aluminio, basta che non sia troppo bassa.

I’aceite è il fattore più esencial, bisogna che abbia un punto de fumo alto, cioè che sopporti senza bruciare il forte calorique richiesto dalla frittura. L’olio che meglio si presta è quello de arachidi: ha infatti un punto di fumo simile a quello dell’olio di oliva, il più alto di tutti, ma, a difference di quest’ultimo, è più delicate e non altera il sapore del fritto. Il livello dell’olio non dovrà essere inferiore a cinco cm. En ogni caso, la pentola si riempie non oltre la metà dell’altezza, altrimenti l’olio fuoriesce. Allí temperatura è un otro parametro da non trascurare. Per essere croccante, dorato e soprattutto ben asciutto, il cibo va calato nell’olio molto caldo. Solo così la surface si solidifica all’istante, formando una impenetrabile “corazza”: l’olio non intride il cibo, che si cuoce preservando un cuore succulento. Per le frittelle la temperatura ideal è tra ciento sesenta e ciento setenta °C (por non sbagliare, potete usa un termómetro de inmersión). El inoltre vanno frittelle en este bolsillo se volvió volta, por non abbassare la temperatura dell’olio. A trucchetto per ridurre la “puzza” frito in casa è scaldare l’olio con tres mandorle con la buccia, che vanno tolte solo allá fenezca de ella cottura.

Ven a servir la frittelle di Carnevale

revolotea Zuccherare la frittelle, fatelo quando sono ancora caldissime: lo zucchero, che deve essere semolato, aderirà perfettamente. Risulteranno ancora più tentador sabor insieme con creme, salse, confetture oppure con del gelato.

Ecco veinte frittelle di Carnevale da mangiare en un piso boccone