Saltar al contenido

Crostata ricotta e amarene: la tradicional ricetta

los crostata de ricotta y amarene è un ricetta que toma ispirazione dalla cucina tipica ebraico-romanesca, e per questo è anche nota comme crostata del Ghetto, il quartiere di Roma che si trova nella zona del Portico d’Ottavia, in cui è nata la comunità ebraica più grande d’Italia. La tradicional ricetta di questa torta prepara la visciole al posto delle amarene.

Cosa sono la visciola?

La visciole sono delle ciliegie un po’ meno dolcitipiche del territorio laziale.
Se non riuscite a reperire una confettura di visciola per questa ricetta, potete utilizzare anche una classica confetture di ciliegie o di amarene, oppure delle amarene sotto sciroppo, anche intere, che renderanno questo dolce ancora più bello al taglio e molto gustoso.

La tradicional ricetta del gueto Ebraico de Roma

La crostata con ricotta e visciole viene tradicionalmente racchiusa en un guscio di pasta frolla encaramado nel ‘700 era vietata agli ebrei la vendita dei latticini ai cristiani. Due dischi di pasta frolla, quindi, nascondevano il ripieno di questo dolce.
Oggi potete trovarla anche preparata come una classica crostata aperta, con le strisce di frolla sopra.

Ricetta della crostata di ricotta y amarene

Ingredientes

Per la frolla

160 g burro
Scorza di 1 limón
130 g de calabacín
1 pizzico de venta
1 huevo
2 tuorli
350 g de harina 00
1 cucchiaino di lievito

Per il ripieno

450 g de ricota de pecora
1 huevo
150 g de calabacín
3 cucchiai al marrasquino
350 g de confettura di visciole (oppure amarene o ciliegie)

Procedimiento

Prepara la crema de ricota setacciandola e poi mescolandola con lo zucchero, un uovo e tre cucchiai di licore marrasquino.
Lasciate vuelve a aprender el relleno en nevera e inmediatamente prepara el frola.
Montate il burro morbido con lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e un pizzico di sale.
Unir el uovo intero y amalgamar con lo áspero, dopodiché unir a tuorlo y poi l’altro.

Versate la harina con ella lievito setacciato e mescolate con le mani fino ha formado un panetto omogeneo che deve riposare in frigorifero per un’ora avvolto nella pellicola.
Questa frolla è abbastanza morbida, ma se non riuscite a lavorarla aiutatevi con un po’ di farina.
Una volta pronta e raffreddata la frolla, dividetela en la debida fiesta e stendete la base con il matterello.

Rivestite una tortiera imburrata e infarinata del diámetro de alrededor de 25 cm e ttete alla base la papel picado.
Coprite con la crema di ricotta y poi complete con la pasta restante, stesa con il matterello oppure tagliata a strisce.
informar a 180° por alrededor de 45 minutos en forno estático.

Ven scegliere la ricotta

Abbiamo detto che per questa ricetta è essenziale che sia una ricotta di pecora.
Aggiungiamo che è molto important che sia anche fresca e di qualità.
Non acquistatela confezionata, ma sceglietela nel banco frigo oppure acquistatela da un produttore per avere il massimo della qualità. Essendo l’ingrediente principal di questa torta, è important che sia freschissima!

A %d blogueros les gusta esto: