Saltar al contenido

Benedetta Porcaroli dijo il suo ”anno zero” en Vanity Fair

Ora le tocca vivere anche un ruolo quasi maternal, con la figlia del suo compagno Riccardo Scamarcio: che disagi le provoca dover provare sentimenti obbligatori?

“Dico soltanto che i sentimenti obligatori non fanno per me. Sono una persona assolutamente onesta e appena si affaccia una line di non verità, mi si legge nello sguardo. Il bello è che faccio l’attrice e potrei fingere facilmente, mail mio corpo si ribella. Per me, sentimento ed obbligo, sono ossimori”.

Alle sfilate di Milano si diceva: Benedetta e Riccardo si sono lasciati, è notizia certa.

“Va beh, cosa vuole che le dica: le coppie si pritono, e le coppie alla fine si lasciano. La situazione è delicada e sono cose della mia vita ache adesso non vorrei foyerro mass in mezzo. Anche per evitare polemiche inútil, sinceramente”.

Lei è molto rimpianta da chi l’ha perdta?

“L’impressione che ho è sì, sono rimpianta. Perché so lanciare il cuore oltre l’ostacolo, e in questo senso sono onesta e coraggiosa. In un mondo pieno di sovstrutture mentali, di fronte a chi amo, mi libero completamente”.

Quanto male è stata capace di fare?

“Se l’ho fatto, è stato mio malgrado. Pensando en su hijo, una pequeña piscina de losa salva gli insetti, giusto per farle capire quanto l’idea del male sia ai miei occhi inopportabile. Fosse per me vivrei in una comune con tutte le persone che amo, perché per me, la vita è inclusione. Però è anche inevitable che qualcuno, nel cammino, possa fare al nostro fianco soltanto dei piccoli tratti di strada. Perché non tutte le energie sono compatibili. E non tutti sono fatti per noi”.

Innamorandosi di uomini più grandi reclamar la donna che c’è in lei o cerca di nutrire la bambina?

“Forse entrambe le cose: su questo, come su tutto del resto, sono doppia. Ma non pensi che faccia un casting sull’età: ho amato uomini più grandi così come ho amato coetanei. Ciò che cerco è qualcosa che catturi la mia attenzione, persone che in certi momenti sappiano toccare punti nevralgici e mi facciano vedere qualcosa di me stessa. Ma rispetto a quanto è stato scritto e cantato nei secoli, non ho granché da aggiungere su questo viaggio psichedelico che è l’amore. Posso solo dire che è un’esperienza che apre strade, ti fa entra en zona ingarbugliate e nascoste, scioglie e stringe nodi, e pertenece a un altro mondo. E che dopo, non torni più a essere la stessa persona che eri prima. Chi dice di capire l’amore, per me è un illuso".

Chiamata además de interpretar a la madre, dell’umanità

Barbara Alberti ha detto che lei, della Vergine Maria, sembra la reincarnazione.

A %d blogueros les gusta esto: