Saltar al contenido

Basso Piemonte: el tappe da fare quest’estate gastronómico

Una vuelta por il bajo piemonte. Dovrai andare verso il mare, il mare di liguria. En Ovada, en piazza Trieste, entró nella macelleria Barbero. “Le carni vengono da bovini allevati da amici e parenti” ti dirà quel gentiluomo di Fabio Traversa, inimitabile produttore del Brachetto d’Aquícomeré alla sua tavola, en Spigno MonferratoÉl salam cotto che gli eredi di Giovanni Barbero propongono, lavorato come una “testa in cassetta”: lingua, grasso, cotiche e la cartilagine della testa. Mente mangiavo questa autentica delizia, osservavo le sezioni curve, bianche, merlettate di una trachea injection nelle variazioni cromatiche delle carni. El fetta, tagliata alta, lucida e incantevole, será como la superficie di certe acquasantiere di Breccia Medicea o certi tavoli il cui piano “tagliato al contro” svela tonalità rosa perlacee.

Potrai continue a soddisfare questa tua curiosità a pochi chilometri da qui, a Sassellopresione el Macelleria Salumeria Giacobbe. ¿Quién encontrará un cromatic paesaggi che rimandano ai piccoli capolavori del «composto» dell’Opificio delle Pietre Dure. Alle carni, alla lingua, alle orecchie, cartilagini, cotenne, si aggiungono mele, pinoli, cannella, scorze fresche di chinotto, limoni e arance Pernambucco. Un impasto di forme e profumi lavorato con maestria, “incassettato” e cotto. La fetta golosa rilucerà di smalti colorati e odorosi sul tuo piatto bianco.

Mi ritorniamo al nostro ospite. Fabio Traversa potrà educarti, con il suo garbo e la sua gentilezza, ai sapori speziati del suo terrific Brachetto seco, che la sua famiglia produce dal 1816. Sarai sorpreso dall’inedita personalidad. I profumi di pepe nero sveleranno memorie di sapidità mercantile, offeranno ricordi delle story delle vie del Sucio, degli acciugai. Maria Ida, sorella di Fabio, ha sposato Lello Rovera, acciugaio della Val Maira. Maria ti servile le sue acciughe prepare con una salsa delicada di tonno e limone insaporita dal timo selvatico raccolto sui calanchi bianchi di Spigno.

Otros questi paesaggi selvaggi del Basso Piemonte, adorati slab capre, guardando verso nord, vigne e noccioleti. È dei noccioleti che ti dovrai occupare. O meglio, della torta de nocciole. EN Cortemilia ha dimora la Confraternita della Nocciola. Tu andrai directamente en piazza Óscar Molinari, a la pasticceria La Corte di Canobbio. Il fondatore, Giuseppe Canobbio, creò tempo addietro una delle più alte interpretazioni della Tonda Gentile di Langa. Lascio a te libero giudizio.

Come è consuetudine in musica mettere gli interpreti a confronto, ti invite a Murazzano, da Lele. Andrai il mattino, quando dal forno fumante esce la teglia profumata. Símil alla farinata ti sembrerà il manicaretto goloso, ma è otra cosa. Ritorno, infine, alla tavola di Fabio e Maria Ida, perched who should come ad “assaporare” and “ascoltare” the loro inimitabile creazione. La torta “scrocchia” como mantovana sbrisolona… Tonda gentil risuona di mille sapori e mille croccantezze.

Mettiti en viaggio.

A %d blogueros les gusta esto: